CSV Cosenza

5x1000: remissione in bonis

Gli enti che, in possesso dei requisiti sostanziali per accedere al beneficio del 5 per mille, non avessero ottemperato agli obblighi di comunicazione nei termini di legge possono, entro il 30 settembre 2019, sanare l’adempimento omesso (trasmissione telematica della domanda di iscrizione e/o invio della dichiarazione sostitutiva) pagando contestualmente, con il modello F24 Elide, una sanzione di 250 euro, inserendo il codice tributo 8115 e indicando nel campo “Anno di riferimento” l’anno 2018 (risoluzione 42/E del 1° giugno 2018).

Scarica gli allegati: