CSV Cosenza

Progetti di educazione ambientale 2019

Avviso per la presentazione di proposte  di  attività  di  educazione ambientale che siano coerenti con i principi e gli impegni espressi nella Carta dell’educazione ambientale e con la strategia plastic free avviata dal Ministero, finalizzata ad abolire l’uso delle plastiche mono uso e a incentivare l’adozione di comportamenti e scelte di consumo coerenti con questa finalità e con quelle di  potenziamento di comportamenti virtuosi in tema di educazione ambientale in senso lato.

 

ENTE EROGATORE     MINISTERO DELL’AMBIENTE
OGGETTO    

L’avviso ha come finalità la presentazione di progetti o manifestazioni di educazione e comunicazione ambientale rientranti nell’ambito delle seguenti aree tematiche:

Area I - Qualità dell’aria, energia pulita, tutela e valorizzazione dei beni comuni, mobilità sostenibile; energie alternative; risparmio energetico; eco architettura e bioedilizia;

Area II - Valorizzazione della biodiversità, tutela e valorizzazione degli habitat nazionali, tutela degli animali; tutela e valorizzazione delle aree verdi urbane; conoscere e tutelare il mare/conoscere e tutelare il territorio;

Area III - Raccolta differenziata dei rifiuti e lotta alle ecomafie, sostanze chimiche, economia circolare, con particolare riferimento al riuso dei materiali; la raccolta differenziata di qualità; il recupero e riciclo dei rifiuti; la lotta alle ecomafie, il contrasto all’uso di prodotti plastici mono uso attraverso la promozione dell’utilizzo di soluzioni alternative ed eco compatibili, strategia “plastic free”; sollecitazione di comportamenti dei cittadini rispettosi del proprio ambiente rendendoli consapevoli dell'impatto sull'ambiente circostante degli inquinanti in termini di rischio ecologico;

Area IV - Cambiamenti climatici, azioni per la mitigazione e adattamento dei cambiamenti climatici, sulla sicurezza dei territori e delle popolazioni contro l’intensificarsi degli eventi climatici estremi; impatto dei cambiamenti climatici sulla capacità degli ecosistemi di continuare a garantire servizi ecosistemici. Azioni da porre in essere per la mitigazione, adattamento ed educazione ambientale sui rischi frane, valanghe e dissesto idrogeologico.

CHI PUÒ PARTECIPARE     Associazioni di protezione ambientale che, alla data di scadenza dell’avviso, siano riconosciute a carattere nazionale o presenti in almeno cinque regioni.
SOSTEGNO FINANZIARIO
    Budget complessivo 330 mila euro. Budget su singolo progetto massimo 15 mila euro.
MODALITÀ E TERMINI DI PARTECIPAZIONE     Le proposte progettuali devono essere trasmesse al Ministero dell’Ambiente esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro e non oltre le ore 12 del 18 ottobre 2019.
DETTAGLI     Vai al Bando