Colletta Alimentare. In Calabria raccolti 144mila chilogrammi di alimenti

Più di 144mila chilogrammi di derrate alimentari sono state raccolte in Calabria in occasione della Giornata nazionale della colletta alimentare che si è svolta lo scorso 25 novembre.

66mila chilogrammi di alimenti sono stati raccolti nella provincia di Cosenza e 27mila nella sola città dei bruzi con un incremento, rispetto allo scorso anno, di mille e 500 chilogrammi. Significativi anche i dati delle altre province calabresi. 11mila e 100 chilogrammi sono stati raccolti nel crotonese, 21mila nella provincia di Catanzaro, 9mila in provincia di Vibo Valentia e 37mila nel reggino.

L’esercito dei volontari, inoltre, è stato composto quest’anno da 4mila e 620 persone dislocate nei 561 punti vendita che hanno aderito all’iniziativa promossa dal Banco Alimentare. “Nonostante il risultato complessivo sia di poco inferiore a quello del 2016, certamente per il perdurare di una grave crisi economica ancora in atto – hanno affermato congiuntamente Franco Falcone e Gianni Romeo, rispettivamente presidente e direttore del Banco Alimentare della Calabria – siamo assai soddisfatti, perché ancora una volta, i calabresi hanno dimostrato il loro innato senso di solidarietà e di vicinanza ai più deboli e bisognosi. Anche in Calabria, dunque, abbiamo saputo accogliere l’invito che Papa Francesco ha lanciato in occasione della Giornata Mondiale dei Poveri, quando ha ricordato di non amare a parole, né con la lingua, ma con i fatti e nella verità, in una atmosfera diffusa di festa”.

Falcone e Romeo ringraziano tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita dell’iniziativa e invitano i cittadini a sostenere l’attività del Banco inviando un sms al numero solidale 45599 (1 euro da telefono cellulare o 2/5 euro da telefono fisso).