CSV Cosenza

Omofobia. Eos Arcigay esprime solidarietà ad Antonello

Antonello è un ragazzo di Spezzano della Sila, ha 16 anni ed è omosessuale. La sera del 23 settembre scorso ha trovato la scritta sotto casa “Antonello gay”. Il 16enne non si è abbattuto, anzi ha pubblicato la foto sul suo profilo Facebook ed ha risposto direttamente e pacatamente agli omofobi che hanno scritto quelle due parole. Eos Arcigay Cosenza si unisce ad Antonello e alla sua pubblica denuncia.

L’associazione ha già preso contatto con il ragazzo congratulandosi con lui per la sua repentina ed efficace risposta.

“Antonello ha spezzato quello che poteva essere un circolo vizioso, quello del bullismo e cyberbullismo che sarebbe potuto ricadere (come molte volte accade) in temibili e disastrose conseguenze. Noi di EOS attendiamo risposte fattive dalle istituzioni: azioni non solo di carattere punitivo, ma soprattutto di natura formativa e rieducativa. Sappiamo benissimo che non basta esprimere vicinanza in questi casi (anche perché Antonello ha saputo ben agire da solo), ma serve una pronta e risoluta azione di sensibilizzazione, attraverso programmi formativi all’interno delle scuole di qualsiasi grado”.