Imposta di bollo e di Registro: chiarimenti dall’Agenzia delle Entrate

La risoluzione N. 158/E del 21/12/2017 dell’Agenzia delle Entrate chiarisce definitivamente le novità fiscali recate dalla recente Riforma del Terzo Settore.

Nello specifico ribadisce quanto stabilito dall’articolo 102 del Decreto Legislativo n. 117 del 3 luglio 2017 che prevede l’abrogazione dell’esenzione dall’imposta di registro e dall’imposta di bollo per gli atti connessi allo svolgimento delle attività delle organizzazioni di volontariato.

Dal 1° gennaio 2018 infatti sono entrate in vigore le disposizioni previste, ai fini delle imposte di registro e di bollo dall'art. 82 del Codice del Terzo settore (D.Lgs 117/2017).

Tale articolo nello specifico disciplina quanto segue:

Pertanto, la conclusione espressa dall’Agenzia delle Entrate ribadisce che tutti i contratti registrati successivamente al 31 dicembre 2017, sono considerati esenti dall’imposta di bollo, mentre sono assoggettati all’imposta di registro in base alla tipologia di contratto di cui si chiede la registrazione.