Il progetto di inclusione digitale di Salviamo Campana

The Digit@l Bell. È il nome del progetto ideato dal Comitato Salviamo Campana finanziato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e dalla Regione Calabria attraverso il quale l’associazione ha avviato corsi di inclusione digitale. L’obiettivo era quello di promuovere un’educazione equa e di qualità, offrendo al maggior numero di persone una opportunità di apprendimento.

È stato allestito un ambiente multimediale creativo ed innovativo nel quale si sono svolte lezioni di informatica di base, utilizzo di drone e stampante 3D, video-editing, di lingua inglese e cultura generale. Alcuni hanno avuto anche la possibilità di essere seguiti per portare a termine gli studi della scuola dell’obbligo. Le attività non si sono fermate nemmeno con la diffusione del Covid19 che ha impedito ai corsisti di recarsi fisicamente presso il laboratorio. Il Comitato ha prontamente avviato un lavoro di e-learning con la creazione di classi online e dotando di computer i partecipanti che ne erano sprovvisti. Molti i cittadini che hanno aderito con entusiasmo.

I volontari Virginia Ioverno, Mariafrancesca Pizzuti, Domenico Ausilio, Antonello Callieri e il presidente Pasquale Gentile dichiarano congiuntamente: “guidati dalla convinzione che la cultura salverà la nostra terra, continueremo ad impegnarci per una lotta alle discriminazioni sociali, creando e lasciando ai nostri compaesani strumentazioni utili per un futuro più all’avanguardia e prospero”.